SCEGLIERE TAVOLO E SEDIE

02a9367e9c75187c7c309848bf399584

Può sembrare un particolare poco importante la scelta di tavolo e sedie, che sia in cucina o nella zona pranzo nel living. In realtà è un dettaglio in grado di alterare la riuscita dell’ambiente in questione.

La tendenza attualmente è quella di unire stili e materiali diversi ma solo se si trovano in ambiente neutro, piuttosto pulito e moderno senza però essere estremo.  Un tavolo in legno dalle linee essenziali si presta molto bene ad accompagnare sedie di modello e colori differenti tra loro, quasi a dare un idea di recupero casuale ma che in realtà viene studiato ad hoc per non sovrapporre linee simili.

Allo stesso modo, in un ambiente classico con dei mobili in massello, pieni e voluminosi può essere un elemento discostante e d’attrazione un tavolo in vetro con delle sedie trasparenti. Alternativamente potreste scegliere un bel tavolo in stile -lo stesso scelto per l’ambiente, s’intende!- e abbinarvi le sole sedie trasparenti. Il risultato è che uno compensa l’altro facendo risaltare il vicino. Non vi proporrei il contrario, tavolo in vetro e sedie in stile classico, le stesse avrebbero un effetto coprente rispetto alla trasparente eleganza del vetro.

Lasciatevi ispirare!

tavoli e sedie

Annunci
Pubblicato in #ISPIRAZIONI, ARREDAMENTO, COMPLEMENTI, cucina, DECORAZIONE, DESIGN, INTERNI, MATERIALI, PRIMA CASA, RECUPERO-ECOSOSTENIBILE, SALA DA PRANZO | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

CAPPA A GESTIONE AUTOMATICA MIELE Con@ctivity 2.0

con@ctivity 2.0 mieleCon@ctivity 2.0 di Miele è il sistema di comunicazione radio tra piano cottura e cappa. In un mondo nel quale siamo sempre più connessi, se pubblichiamo qualcosa sul nostro sito automaticamente finisce su tutti i social che possediamo. Ed è proprio questo il semplicissimo punto di partenza che comanda le cappa Miele, tutte dotate del dispositivo Con@ctivity 2.0.

La cappa, comunicando con il piano cottura è in grado di rilevare quanto accade nell’elettrodomestico sottostante e di attivarsi in modo del tutto automatico attivando il livello di funzionamento più adeguato. Per intenderci, se avete più pentole e quindi più fuochi accesi ad una potenza notevole, la cappa partirà automaticamente con il giusto grado di aspirazione per eliminare il vapore prodotto senza che voi vi dobbiate ricordare di farlo. Ovviamente nulla vi impedisce di utilizzare la cappa mediante i comandi manuali. Ma certamente questo è un sistema che ci consente di avere un utilizzo più consapevole dell’elettrodomestico, ma anche dell’elettricità. Infatti, appena la soglia di vapore rientra sotto un certo livello la cappa si spegne da sola.

Il dispositivo radio è presente su molti modelli di cappe, dalle classiche cappe ad incasso a quelle ad isola o a muro.

E’ un sistema, tra l’altro, che torna molto utile nel caso in cui abbiamo inserito la cappa ad incasso all’interno del controsoffitto, quindi ad un’altezza maggiore rispetto alla canonica. Questo ci consente di non avere telecomandi per comandarla non potendo arrivare comodamente ai suoi comandi manuali.

Pubblicato in ARREDAMENTO, COMPLEMENTI, ELETTRODOMESTICI, EUROCUCINA, INTERNI, PRIMA CASA, TECNOLOGIA | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

A OGNUNO LA SUA CAMERETTA.

 

CAMERETTELaura ha due fantastici figli, Rebecca di 11 anni e Giacomo di 7. Condividevano la stanza,ancora arredata con i mobili della mamma, di quando era ragazza e loro non erano neppure nei sogni. Poi un giorno Laura mi chiama e mi chiede aiuto. Perchè insomma, diciamocelo, lei non ne può più di vedere sempre gli stessi mobili, e poi  i ragazzi iniziano a crescere ed hanno bisogno ognuno del suo spazio. Allora perchè non utilizzare la stanza in più e finalmente dividerli creando ad ognuno la sua cameretta ideale?

Detto, fatto! Un pò d’ingegno e quattro chiacchiere con mamma e Rebecca ed il gioco è fatto. Rebecca ha le idee chiarissime sulla sua cameretta. Poco cose, femminili, colori tenui e dettagli in risalto da far schiantare d’invidia le amiche! La sua stanza è grande ma con un taglio “particolare”. Così l’abbiamo stravolta. Là, dove vi erano i due lettini ora c’è una bella cabina armadio, tutta sua. La parte più scura e bassa della camera era proprio questa, inserendovi la cabina la si è resa più utile e soprattutto si è chiuso quell’effetto cupo che non ci piaceva vedere.

Dove invece si trovava l’armadio abbiamo inserito lo scrittoio, grande, lungo e ben sfruttabile anche quando Rebecca sarà più grande. Così potrà godere della luce della porta finestra in fianco. La libreria invece nasce sospesa, mamma Laura è stata chiara: “non fatemi una libreria classica!”, e sia! Niente libreria a spalla portante ma una libreria mossa e sospesa, con gli schienali colorati dei colori rigorosamente scelti da Rebecca. Sopra al letto, in contrasto con i grandi pois viola, dei cubotti a giorno arredano la parete e consentono di inserire le città Lego che i ragazzi ad oggi hanno realizzato.

Giacomo invece è un super fan di Capitan America. Ed è proprio da lì che siamo partite. Anche in questa nuova stanza (fino a prima adibita ad armadi e zona stiro) i vecchi armadi in legno scuro lasciano il posto a colori neutri e chiari ed alla leggerezza. Ai quali abbiamo scelto di abbinare i colori caratteristici proprio del super eroe preferito da Giacomo. Rosso e blu.

E proprio un grande stencil raffigurante l’eroe sovrasta il letto contenitore blu. Sull’armadio, i grandi pomoli rossi di misura diversa creano un felice movimento e lo scrittoio è anche qui già pensato per essere utilizzato quando Giacomo sarà grande e avrà bisogno di spazio. Lo spazio per la libreria invece è ora utilizzato dalle mensole con pannello a lato delle quali si può vedere una parte di parete in pietra che aveva fatto il nonno e che con Laura abbiamo deciso di ricordare.

DSC_0552DSC_0551DSC_0529DSC_0581

Pubblicato in ARMADI, ARREDAMENTO, CAMERE RAGAZZI, COMPLEMENTI, DECORAZIONE, INTERNI, LACCATO, LAMINATO, LIBRERIE, MATERIA, MATERIALI, RISTRUTTURARE, TRAVI A VISTA | Contrassegnato , , , , , , , | 1 commento

ISPIRAZIONE: PANTONE FALL 2017

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

VETRO PROTAGONISTA IN CUCINA.

valcucine_artematica_anta vetro

Ormai lo sapete, ho dei momenti in cui svanisco nel nulla. E poi ritorno. Questi sono stati momenti di enormi cambiamenti e altri ce ne saranno… per cui, anche un pò per distrazione torno da Voi a parlarvi di cucina. Non di ricette, no! Ma delle cucine in vetro. Negl’ultimi anni è diventato forte oggetto di discussione nel settore ma alla fine tutti lo amano. I clienti invece si dividono in due filoni: si o no. Qui non ci sono vie di mezzo. Piace o no. Spaventa o lo si ama.

Rigoroso, pulito (oltre che molto più facile da pulire di quanto di possa pensare), lucido o opaco, offre certamente un’eleganza che va ben oltre tutti i comuni materiali più usati. Inoltre è riciclabile. Non solo il top la cui bellezza è data dallo spessore sottile ma anche le ante, i fianchi a finire, rendono la vostra cucina molto personale.  Le aziende più all’avanguardia lo utilizzano anche per la struttura stessa che diventa assoluta protagonista con l’inserimento di luci a led per uno spettacolare gioco di vedo non vedo che impressionerà i vostri ospiti.

Come tutti i materiali particolari e spettacolari ha però bisogno di essere valorizzato, altrimenti da solo rischia di risultare freddo e insapore. Va accompagnato da elementi rilevanti, da dettagli che scaldino come può essere un top in legno grezzo molto caldo nel caso in cui abbiate deciso per una cucina con le ante vetro.

Ovviamente, le ante in vetro non prevedono la maniglia. La pulizia di questo elemento deve essere totale. Per cui solo aperture a gola o push-pull, alternativamente troverete delle ante composte da un telaio d’alluminio che incastona il pannello di vetro e sul telaio stesso verrà ricavata la maniglia.

Non abbiate paura pensando che sia un materiale fragile. Soprattutto quando riveste i frontali della vostra cucina dà il meglio di sè innanzitutto perchè temperato e nella peggiore della ipotesi in cui vostro figlio lo prenderà a martellate si sbriciolerà in piccoli pezzi non taglienti proprio per la lavorazioni a cui è precedentemente sottoposto.

CUCINA VETRO

Pubblicato in ARREDAMENTO | Lascia un commento